Club degli Editori - Il Circolo

Il caos italiano

Il caos italiano

AUTORE: Paolo Mieli

PAGINE: 352

CODICE PRODOTTO: 846048

EDIZIONE: RIZZOLI EDITORE

PREZZO EDITORE: 20.00 €

PREZZO OFFERTA: 1.00 €



Un acuto saggio analizza il male originario della nostra politica

Dall´unità a oggi, un filo rosso percorre le vicende parlamentari dello Stivale: il "trasformismo".



Dopo aver riflettuto sulle falsificazioni della Storia e sulle ricadute di tali manipolazioni (In guerra con il passato, L´arma della memoria), Paolo Mieli rivolge ora lo sguardo al presente e alla paralisi politica da cui l´Italia non riesce a scuotersi. Un male che l´autore, storico e giornalista, individua nell´incapacità tutta italica di educarsi all´alternanza politica per via elettorale come accade in altri Paesi. Ma se ai più tale difficoltà pare una degenerazione della "buona politica" che fu, a Mieli sembra invece un modello affermatosi all´epoca dell´unificazione e poi eretto a sistema. In sostanza: il "trasformismo" e la comunione politica come strumento con cui le élite si sono sempre difese dal pericolo di essere scalzate. Un´analisi lucida e ben argomentata, che aiuta il lettore a fare ordine nel caos.

"Le molte storie compongono una storia unica, una specifica lettura della vicenda italiana".
Corriere della Sera

Paolo Mieli, giornalista e storico, è stato all´"Espresso", poi alla "Repubblica" e alla "Stampa", che ha diretto dal 1990 al 1992. Dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009 è stato direttore del "Corriere della Sera". Dal 2009 al 2016 è stato presidente di RCS Libri. Tra i suoi saggi: Le storie, la storia (1999), Storia e politica (2001), La goccia cinese (2002), I conti con la storia (2013), L´arma della memoria (2015) e In guerra con il passato (2016).