Club degli Editori - Il Circolo

Fascismo anno zero

Fascismo anno zero

AUTORE: Mimmo Franzinelli

PAGINE: 300

CODICE PRODOTTO: 858134

EDIZIONE: MONDADORI

PREZZO EDITORE: 22.00 €

PREZZO OFFERTA: 1.00 €



A cento anni dalla nascita dei Fasci italiani di combattimento, un saggio ripercorre la genesi della dittatura fascista

Nella Milano del 1919 irrompe sulla scena politica il movimento aggressivo e dinamico destinato a cambiare il destino del nostro Paese.



Siamo abituati a far coincidere la nascita del fascismo con la marcia su Roma del 1922, invece vide la luce a Milano il 23 marzo 1919, con i Fasci italiani di combattimento. Il movimento delle origini, tuttavia, non aveva molto a che fare con quello entrato poi nell’immaginario collettivo. Inizialmente fu un aggregato eterogeneo di personaggi (Arditi e futuristi, socialisti e monarchici, sindacalisti e imprenditori, rivoluzionari e anarchici) affascinati da un programma che prevedeva la Costituente repubblicana dei combattenti, l’abolizione del Senato, il suffragio universale maschile e femminile, la riduzione dell’orario di lavoro. Un movimento sconfitto nelle elezioni del 1919, che Mussolini riorientò verso nuove prospettive. Come? Lo spiega Franzinelli in questo saggio necessario, che ricostruisce la genesi di una dittatura.

Mimmo Franzinelli
Storico del fascismo e dell’Italia repubblicana, membro della Fondazione "Ernesto Rossi ¿ Gaetano Salvemini¿ di Firenze, è autore di numerosi volumi, fra cui: Le stragi nascoste, Squadristi, Guerra di spie, Il piano Solo, Il prigioniero di Salò, Il Duce e le donne, Bombardate Roma!, Disertori, Il Tribunale del duce, Tortura. È coautore dei libri fotografici Il duce proibito, RSI e Fiume.

"Noi volevamo la tempesta. La invocammo nel 1914. È il nostro orgoglio nel 1919.¿
Benito Mussolini