Club degli Editori - Il Circolo

Pachidermi e pappagalli

Pachidermi e pappagalli

AUTORE: Carlo Cottarelli

PAGINE: 264

CODICE PRODOTTO: 871665

EDIZIONE: FELTRINELLI

PREZZO EDITORE: 16.00 €

PREZZO OFFERTA: 1.00 €



Un´analisi spietata dei luoghi comuni e delle bugie che inquinano i mezzi di comunicazione

Le fake news che avvelenano l’Italia: da quelle sull’Eurozona e sull’establishment, ai complotti dei poteri forti.

L’Unione europea impone le regole su quello che mangiamo, come la dimensione delle vongole. Quando l’Italia è entrata nell’euro, i prezzi sono raddoppiati. Le banche prestano soldi solo a chi non ne ha bisogno. Per assumere i giovani bisogna mandare in pensione gli anziani... Sono queste ┐ e altre ┐ le bugie che circolano sull’economia e che in Italia, visto il clima di perenne campagna elettorale e la difficoltà a uscire dalla crisi, finiscono per fare presa. Ma cosa c’è di vero in queste bufale? Quali le "tecniche┐ della loro produzione? E perché sono tanto pericolose? Lo spiega Carlo Cottarelli in un libro che, partendo da una canzone di Gabbani (Sai che Gandhi era un massone?/I Beatles un’invenzione?/E che Adolfo si è salvato...), smonta pregiudizi e falsi miti, offrendo un’analisi illuminante dell’economia italiana.

«Meriterebbe una medaglia, Cottarelli. Con l’aria che tira non è da tutti dichiarare guerra a pachidermi e pappagalli».
Sergio Rizzo, la Repubblica

Carlo Cottarelli (Cremona, 1954), dopo aver lavorato in Banca d’Italia ed Eni, dal 1988 al 2013 è stato nello staff del Fondo Monetario Internazionale, dall’ottobre 2013 al novembre 2014 commissario straordinario per la revisione della spesa, nominato dal governo italiano. Dal novembre 2017 dirige il nuovo Osservatorio sui conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano e insegna all’Università Bocconi. Tra i suoi libri: La lista della spesa. La verità sulla spesa pubblica italiana e su come si può tagliare, Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene, I sette peccati capitali dell’economia italiana (2018).